Potessimo essere acqua

Anche questa volta una canzone da accompagnare alla lettura:   Forse avremmo dovuto imparare da quello che avevamo attorno. Dalla natura, da tutto quello che ci circonda silenziosamente senza mai farsi scoprire. Ad esempio l’acqua. Ci ho pensato, sai? L’ho fatto mentre passeggiavo sul bagnasciuga e i piedi lentamente si infradiciavano, lasciando l’odore salmastro sulla…

Finibus terrae, storie di amore e contraddizioni

Rimasi per un attimo trasognante sul lungomare della piccola Leuca, invitando anche la mia ospite a fare lo stesso. Lei, Rachel, studentessa inglese che avevo conosciuto in università alla facoltà di Giurisprudenza di Bari, dove era arrivata 6 mesi prima con il programma Erasmus, mi guardava stranita. Dopo essere tornata nel grigiore della City, aveva accettato…

Conversazioni a mezz’aria

Anche stavolta un classico da abbinare alla lettura: clicca qui – “Ciao amico mio. E’ da un bel po’ che non parliamo io e te, eh?” – “Hai ragione, non mi faccio vivo da un po’. Scusami se sono arrivato così di fretta. Avevo bisogno di parlarti.” – “Accomodati e dimmi tutto. Sono sempre stato…

La parola più forte

Anche stavolta una canzone da accompagnare alla lettura: http://youtu.be/zfdg73r8a4c Qual è la parola più forte? Spesso e volentieri mi sono trovato a chiedermelo. Chi scrive lo sa, le parole sono rifugio nel dolore, cartoline di felicità, frammenti della nostra anima che prendono forma in pochi segni grafici dai miliardi di significati. Provate a buttare giù…

Brasile. Dove vita significa benedizione

Alcune volte per comprendere veramente una terra bisogna sviscerarla ai minimi termini. Anzi talvolta basta un termine solo, che ne racchiuda il cuore in poche e semplici lettere. Un po’ come faceva il Mr Gwin di Alessandro Baricco, oggi provo a “scrivere” un ritratto del Brasile e lo faccio iniziando con una parola.