Nuove iniziative antimafia a Bari

“Incentrare la strategia di contrasto della criminalità mafiosa esclusivamente sul terreno tecnico investigativo, e non anche su quello politico culturale, è alla lunga inesorabilmente perdente”. Così scriveva nel 1994 il procuratore capo di Torino Gian Carlo Caselli sul Corriere della Sera, sottolineando come la battaglia alla mafia dovesse partire dall’educazione del cittadino alla legalità, per combattere comportamenti omertosi nei confronti della mafia . Sulla scorta di questo insegnamento in Puglia sono nati due progetti unici nel loro genere: L’artes Cafe e Radio Kreattiva
L’artes Cafè è un piccolo locale a ridosso della città vecchia di Bari, zona tristemente famosa negli scorsi anni per le sparatorie tra clan. L’ideatore del progetto, Marcello Signorile, lo definisce ‘un esperimento di economia sociale’. I clienti preferiscono chiamarlo ‘il bar della legalità’. “L’artes cafe nasce – racconta Signorile – da un finanziamento della regione Puglia con il contributo di diverse Ong, come Fondazione per il Sud, Emergency, Libera Terra e Made in Carcere. Oltre a cocktail e bibite, vendiamo braccialetti, borse e sciarpe realizzate dalle detenute del carcere di Lecce, mentre i menù sono composti con prodotti coltivati in terreni sequestrati alle mafie locali.
IMG_1466
Persino i vini portano il nome di vittime di mafia. E il caso vuole che il preferito dai clienti sia un vino rosso negramaro intitolato a Michele Fazio, il 16enne ucciso per sbaglio durante un regolamento di conti tra cosche a Barivecchia nel 2001”. Il locale dà anche lavoro a persone svantaggiate: “Volevamo che il nostro progetto vincesse non solo sul fronte della legalità, ma anche della sostenibilità sociale. Il nostro staff, composto da persone segnalate dall’istituto dipendenze patologiche, sensibilizza i clienti ad un consumo responsabile dell’alcool”. Da Settembre l’Artes Cafe organizzerà anche manifestazioni sulla legalità: la prima sarà proprio in onore di Michele Fazio. IMG_1468

C’è chi invece, come Domenico Navarra, ha cercato uno strumento comunicativo dinamico per insegnare i valori della legalità ai ragazzi delle scuole medie di Bari. Così è nata Radio Kreattiva, la prima webradio antimafia.
“L’idea è molto semplice – racconta il promoter del progetto – andiamo nelle scuole con microfono e computer e trasformiamo la classe in una studio radiofonico in cui i studenti diventano speaker. Finora siamo riusciti a collaborare con 25 istituti locali, insegnando ai ragazzi i valori trasmessi da icone della lotta antimafia come Falcone e Borsellino”. Il progetto, nato nel 2005 grazie ad un finanziamento del Comune di Bari, si è valso della collaborazione di molti artisti locali, come il cantante Caparezza, che ha firmato anche il primo spot ufficiale della webradio. “Radio Kreattiva collabora concretamente anche ad una educazione alla legalità esterna alle mura scolastiche. Da diversi anni seguiamo, come media partner ufficiale dell’associazione Libera, manifestazioni e meeting come ‘la carovana internazionale antimafia’ e ‘l’Ole – L’Otranto Legality experience’. Inoltre partecipiamo attivamente al progetto di riutilizzo sociale dei beni confiscati alla mafia, gestendo due beni confiscati nel Borgo antico della città.
Lo scorso 29 maggio si è svolta la quarta ‘maratona antimafia’ di Radio Kreattiva: 600 studenti e il sindaco di Bari Michele Emiliano si sono riuniti in piazza per ricordare le vittime della mafia in Puglia. Chiaramente sempre in diretta sul sito della webradio.

Una sessione live di RadioKreattiva in un istituto barese

Una sessione live di RadioKreattiva in un istituto barese

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...