Mutazioni genetiche: brevettabili o no?

Si è aperta un dibattito in Australia riguardo il valore legale dei prodotti biologici in laboratorio. Nell’articolo spiego la vicenda in dettaglio: http://www.unisob.na.it/inchiostro/index.htm?idrt=5226

La questione è delicata, può qualcuno davvero controllare un prodotto genetico? Non sarebbe un limite per la ricerca, visto che la società studia materiale biologico collegato ai tumori al seno o alle ovaie? A mio parere un caso del genere creerebbe solo inutili corporativismi e blocchi burocratici che non fanno bene ad una ricerca che potrebbe salvare milioni di persone. Anche perché le grandi multinazionali tendono sempre a pensare al business prima di tutto, e quante possibilità potrebbe dare la possibilità di controllare la sperimentazione sui materiali affetti da tumori?
A voi la risposta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...