definisci un titolo….

Scrivere per passare il tempo. Esprimersi per vincere la battaglia contro il tempo.

Ed eccoci qua, domenica pomeriggio di fine maggio. Lentamente l’estate fa capolino con un caldo che è difficile da evitare. Il tempo dà incertezza solo la sera, quando un venticello freddo ti riporta alla realtà ricordandoti che non ci sei ancora, che non è ancora tempo per il costume.

Sulla strada passano poche macchine, sono quasi più le biciclette che lentamente scompaiono alla vista mentre tu rimiri il mondo dal tuo balcone. Nelle orecchie risuona Raphael Gualazzi, mentre il tempo sembra essere fermo, come in quelle domeniche di metà agosto in cui tutto sembra sospeso. E ti chiedi se sei fuori dalla realtà.

Ed eccomi qui con la solita domanda che si ripresenta ad ogni post: di cosa parlo? La base per un buon articolo/post è un’idea definita e l’angolo attraverso cui la si vuole sviluppare. A me mancavano entrambi.
Parlare della gara di submission grappling di Andria? ormai è tardi, sn già passate due settimane. In più i dolori alla spalla, misti alla consapevolezza che qualcosa in più si poteva fare non mi permettono di riportarla fra i ricordi migliori.

Stato di salute? Attualmente dolorante di stomaco, cosa che non mi permette di uscire con tranquillità, quindi lasciamo stare anche questo. A quanto pare non sono l’unico ad essere annoiato, la presenza di molti status e canzoni pubblicate su facebook mi dimostra che molte persone sono davanti al computer, solidali con la mia noia.

Anche Ligabue cantava del “pomeriggio spompo di domenica”, a quanto pare è una condizione che è implicita non solo nella gente comune. Questo post non può che essere catalogato sotto “impressioni”, perchè alla fine è un buon quarto d’ora che sto scrivendo di nulla, o per meglio dire della mia consapevolezza di non sapere cosa scrivere.

Questa è la decostruzione del processo comunicativo, cioè dimostrare come anche il flusso di pensieri che circolano mentre pensi ad un argomento, può essere un’argomento esso stesso. E forse la condizione di noia domenicale è solo un espediente per catturare l’attenzione e non perdere il lettore.

Complimenti, avete perso 10 minuti leggendo di nulla in sè per sè, e se sono riuscito a portarvi sin qui, ho potuto dimostrare la forza di una prosa argomentativa senza argomenti. E quindi, sperando che possiate pure voi apprezzare, vi lascio cn la musica che mi sta rilassando mentre tento di dare un’ordine ai miei pensieri.

Buona domenica, calda e noiosa, come tutte quelle di maggio/inizi giugno mentre si studia.

Raphael Gualazzi- Tuesday

On Saturday morning I wished you were here
On Monday evening I was living my fears
On Thrusday afternoon I love you so
And then by Tuesday I wouldn’t let you go

And I belive troubles in our life make us feel stronger
But i cant’t wait so many years to be just a lover
So please now tall me that I’m yours
And let this music into your heart sweet love

And you’re about to read my eyes
You’re about to read my mind
You’re about to lead my hear
Down the deeapest dream of my life

Come on now baby why don’t you keep your dresses down
‘Cause if you don’t I risk feeling like a clown
Make love to me and kill me like you do
And maybe on Tuesday I will let you go!

And I belive truobles in our life make us feel stronger
But I can’t shed so many tears to be just a lover
So please now tell me that I’m yours
And let this music into your heart sweet love

‘Cause you’re about to read my eyes
You’re about to read my mind
You’re about to lead my heart
Down the deepest dream of my life

Sweetest baby tell me now before you go
Have you ever felt insane without all of my love?
Take your lost time and turn me on
I’ll let this music baby into your heart sweet love.

‘Cause you’re about to read my eyes
You’re about to read my mind
You’re about to lead my heart
Down the deepest dream of my life

You’re about to read my eyes
You’re about to read my mind
You’re about to lead my hear
Down the deeapest dream of my life

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...